Page Content

Articoli

Truffatori su Facebook

da : Lorenzo Di Palma: 10 November 2008, 14:09

 Il sito di social networking pullula di imbroglioni.

I più scatenati sembrano quelli nigeriani che utilizzano conti di copertura per fregare i soldi agli utenti. Perché anche se qualsiasi richiesta di denaro fatta tramite Internet dovrebbe essere presa con maggior cautela da chiunque abbia un minimo di cervello, sembra che, invece, stia trovando un terreno fertile tra gli affezionati utenti di Facebook.

L’ultimo truffa venuta a galla è quella d’inviare un’email da parte di un amico che dice di essere bloccato a Lagos, in Nigeria, e chiede 500 dollari per comprare un biglietto per tornare a casa. Il tutto anche in un inglese abbastanza “da traduttore automatico”, ma molti utenti di Facebook non ahanno fatto caso al fatto che i loro “amici” avevano perso la totale cognizione della lingua e ci sono cascati lo stesso.

Naturalmente, Facebook consente agli imbroglioni di cercare e puntare le vittime in modo molto più efficace e per di più sono avvantaggiati dal fatto che i loro messaggi non devono passare un filtro antispamming. Inoltre, le password di Facebook raccolte con i Trojan, orami sono molto diffuse al mercato dei cyber criminali.

Un altro trucco prevede un’email inviata dalla casella di amici che chiede di scaricare un file video che però è infetto. Così sono molti i codici maligni diffusi su Facebook. Impera il “phishing” che permette di acquisire nomi e password degli utenti anche attraverso un solo utente perché il pirata informatico è in grado di inviare e diffondere link maligni ed email infette.

Insomma bisogna stare in guardia e non abbassare mai la guardia, perché mentre si “cazzeggia” su Facebook ci si rilassa e si abbassa la soglia d’attenzione verso qualsiasi e-mail sospetta, rendendo tutti molto più vulnerabili.

Fonte: AP


Commenti

Pagare una connessione ad internet (che in Italia è tra le altre cose pure salata) per stare a scrivere fesserie tutto il giorno su facebook , lo trovo veramente miserevole ………. è diventata una chat , stesso stile di badoo , ma è questo il vero web? una mandria di pecore che seguono la moda , giusto per dire ” ci sono anchio” e poi quando windows non funziona se la prendono con Zio Bill ……….. rimbambiti ………. spendete un po di tempo a capire come funziona un computer invece di stare a scrivere cacate tutto il giorno, gnurant!

Inserisci un nuovo commento

  • Nome:
  • Indirizzo email:
  • URL:
  • Il tuo commento:

    Puoi semplicemente usare tags HTML per gli stili

Skip to main navigation

ITespresso | Gizmodo | The Inquirer | Download | ChannelBiz | TechWeekEurope | itweb.tv